Olimpiadi di Torino 2006

Gigante da cerimonia.
Predisposto per la cerimonia d’inaugurazione delle Olimpiadi Invernali, il gigantesco lampadario compariva come per incanto all’apertura del sipario e all’ingresso di Luciano Pavarotti. Ma non scendeva dall’alto, bensì saliva e traslava come una volata di luce sino a posizionarsi al centro del palco.
La complessa macchina scenica, realizzata con catene di acrilico, ha un diametro di 6 metri ed è stata progettata in collaborazione con Jacopo Foggini e Roberto Bergonzi.
Sulla corona circolare metallica sono montati i corpi iluminanti, orientati per far scorrere la luce lungo tutta la spettacolare cascata di anelli incatenati.